Benvenuti su LibreriaPirola.it !
Chiamaci 055.2396320

Antiriciclaggio nello studio professionale

32,00

Aggiornato con le regole tecniche e le linee guida del Cndcec
Autovalutazione del rischio
Adeguata verifica della clientela
Segnalazione operazioni sospette
Limitazioni all’uso del contante
Obblighi di conservazione

COD: PRE0011287 Categorie: , Product ID: 13750

Descrizione

Con l’approvazione del D.Lgs. n. 90/2017 il Legislatore ha dato luogo al recepimento della Direttiva UE 2015/849, meglio conosciuta come IV Direttiva antiriciclaggio.

Attraverso tale intervento normativo è stato completamente riscritto il D.Lgs. n. 231/2007, disciplinante la materia a livello nazionale; tra le novità introdotte, si segnalano le seguenti:

nuove modalità di individuazione del titolare effettivo, attraverso la creazione di un archivio ad hoc all’interno del Registro delle imprese;
nuove regole in tema di adeguata verifica della clientela, sia semplificata che rafforzata;
nuovi criteri di valutazione del rischio antiriciclaggio;
nuovi obblighi di conservazione;
revisione del sistema sanzionatorio relativo alle violazioni della normativa antiriciclaggio.
Si segnala, inoltre, che ai sensi del nuovo art. 15, D.Lgs. n. 231/2007 gli Organismi di autoregolamentazione (Consiglio Nazionale Dottori Commercialisti ed esperti contabili, Consiglio Nazionale del Notariato, ecc.) sono chiamati ad individuare, attraverso regole tecniche, i criteri e le metodologie per svolgere l’adeguata verifica della clientela e la valutazione del rischio di riciclaggio; con l’approvazione delle Regole Tecniche da parte del CNDCEC, avvenuta il 16 gennaio 2019, la riforma della disciplina antiriciclaggio è giunta a compimento, ed è ora pienamente applicabile (gli aspetti affrontati dalle Regole Tecniche del CNDCEC sono stati oggetto di ulteriori chiarimenti, attraverso le Linee guida pubblicate nel mese di maggio 2019).

Il testo illustra, alle luce delle nuove disposizioni in materia, gli obblighi antiriciclaggio che i professionisti, nonché qualsiasi altro soggetto operante nel settore contabile – tributario (CED, società di servizi, CAF, ecc.) devono porre in essere, proponendosi quindi quale utile strumento aggiornato al fine di apprendere in modo rapido e sintetico i principali aspetti della normativa antiriciclaggio da parte del professionista e dei suoi collaboratori/dipendenti.

La trattazione teorica è completata da schemi ed esempi che rendono più chiara ed immediata la comprensione della materia e delle problematiche ad essa connesse.

Informazioni aggiuntive

Autore

Edizione

Pagine

Allegato

Editore

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Antiriciclaggio nello studio professionale”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *