Benvenuti su LibreriaPirola.it !
Chiamaci 055.2396320
In offerta!

Formulario Notarile Commentato – Notariato e atti notarili – Atti Mortis Causa – Atti tra vivi

250,00 237,50

Formulario Notarile Commentato – Notariato e atti notarili – Atti Mortis Causa – Atti tra vivi

Opera in 2 Tomi + CD Rom

Categoria: Tag: Product ID: 17972

Descrizione

Formulario Notarile Commentato – Notariato e atti notarili – Atti Mortis Causa – Atti tra vivi

Il FORMULARIO NOTARILE COMMENTATO raccoglie – in due tomi con CD-ROM – tutte le formule relative agli atti notarili, mortis causa e atti tra vivi.
Tutte le formule sono precedute da una premessa illustrativa dell’istituto, con cenni dottrinari e giurisprudenziali, con riferimento particolare ad aspetti incidenti sulla tecnica redazionale e alle valutazioni che il Notaio compie.
Alla fine di ogni formula, è indicato il regime tributario dell’atto, in alcuni casi con rinvii alla parte speciale per la più ampia esposizione.

A chi si rivolge

– Notai
– Praticanti Notai
Il formulario è organizzato in tre parti:
PARTE GENERALE – Notariato e atti notarili. Dedicata alla forma degli atti notarili, e alle competenze, anche extranegoziali, del Notaio italiano.
In tale parte, un primo ampio capitolo contiene formule e soluzioni per i casi in cui intervengano, in atto pubblico, soggetti in condizioni di minorazione (sordi, muti, sordomuti, non vedenti), o comunque con difficoltà comunicative oggettive (soggetti non in grado di comprendere la lingua italiana). Indi, si esemplificano, con le loro particolarità, le competenze notarili diverse dalla rogazione dell’atto pubblico: dall’autentica vera e propria, a quella c.d. amministrativa, alle altre competenze in materia di volontaria giurisdizione, di verbalizzazione, di constatazione in genere, all’atto di protesto. Infine, si dedica spazio a una serie di importanti adempimenti a carico del Notaio, dalle modalità e i termini della repertoriazione degli atti ricevuti o autenticati, adempimento essenziale dell’attività notarile, agli obblighi relativi al trattamento dei dati personali e alla disciplina c.d. antiriciclaggio, agli obblighi, deontologici e fiscali, di nuova introduzione (conto dedicato, fatturazione elettronica).
PARTE PRIMA – Atti mortis causa. Dedicata alla materia in cui il Notaio è da sempre indiscusso protagonista, e banco di prova spesso principale per gli aspiranti in sede di concorso per la nomina a Notaio. I capitoli seguono l’ordine di normale svolgimento della vicenda mortis causa: dapprima le forme testamentarie, con tutti i possibili interventi del Notaio, indi le clausole testamentarie, accompagnate dagli accorgimenti utili a prevenirne la contestazione, infine i negozi successivi all’apertura della successione di competenza notarile.
PARTE SECONDA -Atti tra vivi. Seguendo la sistematica del codice civile, dagli enti del Libro I, alle obbligazioni, ai contratti speciali, ai negozi di destinazione, dà esempio delle molteplici fattispecie negoziali che il Notaio è chiamato a regolamentare. Si apre con “Clausole generali per atti dispositivi immobiliari”, spazio espositivo tra i più importanti dell’intera opera, in cui sono analizzate ed esposte le clausole usualmente inserite negli atti immobiliari, altro terreno d’elezione per il Notaio, sia civilistiche (possesso, garanzie di legge, modalità di pagamento, regime patrimoniale) che tecniche (conformità degli impianti alla normativa di sicurezza, regolarità urbanistica, regolarità catastale, prestazione energetica). Capitoli o spazi autonomi sono dedicati ad alcune discipline speciali, in particolare al d.lgs. 20 giugno 2005, n. 122, c.d. Testo Unico a tutela degli acquirenti di immobili in corso di costruzione, con le recenti modifiche introdotte dal d.lgs. 12 gennaio 2019 n. 14, all’edilizia residenziale pubblica, con le importantissime novità recate dal d.l. 23 ottobre 2018 n. 119, convertito in L. 17 dicembre 2018, n. 136, ai negozi di destinazione (trust e negozio di destinazione), inclusa la particolare ipotesi dell’affidamento fiduciario, prevista dalla L. 22 giugno 2016, n. 122 (c.d. “Dopo di noi”).
Aggiornamento
Il formulario è aggiornato con le tante novità normative e giurisprudenziali dell’ultimo triennio:
Novità di grande impatto, che hanno segnato momenti di svolta, su temi patrimoniali ed etici, ed hanno fortemente inciso sul ruolo del Notaio, modificandone o ampliandone i casi di intervento:
  • la regolamentazione delle unioni civili e delle convivenze (L. 20 maggio 2016, n. 76 – c.d. Legge Cirinnà)
  • la disciplina Europea in materia di regimi patrimoniali internazionali per coppie di coniugi o uniti civili (Regolamenti UE 1103 e 1104)
  • l’imponente riforma del C.d. Terzo Settore (D.Lgs. 3 luglio 2017 n. 117)
  • la L. 17 dicembre 2018, n. 136 in materia di edilizia residenziale pubblica (che ha convertito in mera inefficacia la sanzione di nullità per le alienazioni di immobili di edilizia convenzionata al di fuori dei limiti di legge)
  • la pronuncia delle Sezioni Unite in materia alienazione di quota di più ampia comunione (c.d. quotina) (Cass. civ., S.U., 5068/2016);
  • la legge sulle Disposizioni anticipate di trattamento (L. 22 dicembre 2017 n. 219)
  • il c.d. deposito prezzo al Notaio (L. 124/2017)
  • nuovi obblighi a carico del Notaio in materia di privacy, di adeguata verifica ai fini antiriciclaggio, e di tenuta delle imposte e anticipazioni e delle somme connesse a incarichi (c.d. conto dedicato)
Nello specifico della contrattazione immobiliare:
  • è stata profondamente riformata, valorizzando fortemente l’intervento del Notaio a tutela del contraente debole, la disciplina a tutela degli acquirenti di immobili in corso di costruzione (D.Lgs. 12 gennaio 2019, n. 14);
  • la c.d. riforma Madia e i decreti attuativi della (D.Lgs. 30 giugno 2016, n. 126 e D.Lgs. 25 novembre 2016, n. 222) hanno inciso sull’attività urbanistica e, conseguentemente, sull’attività documentale negli atti di trasferimento, introducendo, inoltre, la Segnalazione Certificata di Agibilità in luogo del Certificato di Agibilità;
  • è stato introdotto il c.d. negozio di conferma catastale, con il nuovo comma 1-ter dell’art. 29 della L. 27 febbraio 1985, n. 52;
  • si è consolidato l’orientamento giurisprudenziale che riconosce e ammette, nella fase delle trattative, il c.d. preliminare di preliminare;
  • il decreto 22 dicembre 2015, n. 226 ha compiutamente regolamentato il prestito vitalizio ipotecario;
  • le Sezioni Unite si sono pronunciate sulla natura della nullità urbanistica, risolvendo un pluridecennale contrasto di giudicati (Cass. civ., S.U., 22 marzo 2019, n. 8230), con importanti conseguenze sul ruolo e la responsabilità notarile;
  • le Sezioni Unite si sono pronunciate sulla natura giuridica della divisione (Cass. civ., S.U., 7 ottobre 2019, n. 25021);
  • è stata approvata recente normativa riguardante l’APE ‘ad energia quasi zero’ (nearly Zero Energy Building nZEB) è stata introdotta in conformità alla Direttiva Europea 31/2010/CE.

Formulario Notarile Commentato – Notariato e atti notarili – Atti Mortis Causa – Atti tra vivi

Informazioni aggiuntive

Editore

Edizione

Pagine

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Formulario Notarile Commentato – Notariato e atti notarili – Atti Mortis Causa – Atti tra vivi”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare…

Privacy Policy Cookie Policy Termini e Condizioni