Benvenuti su LibreriaPirola.it !
Chiamaci 055.2396320
In offerta!

Il sistema penale in materia di sicurezza del lavoro

71,25

Il sistema penale in materia di sicurezza del lavoro

Categorie: , Product ID: 26235

Descrizione

Il sistema penale in materia di sicurezza del lavoro

IL SISTEMA PENALE IN MATERIA DI SICUREZZA DEL LAVORO offre un’analisi completa di tutti gli aspetti penalistici, sostanziali e processuali, afferenti alla sicurezza del lavoro, declinata come un importante settore della responsabilità penale.
La materia viene affrontata distinguendo due parti:

1) diritto penale della persona fisica
  • parte generale (soggetti attivi e delega di funzioni, regole cautelari, nesso di causalità e profili della colpa, delitti di comune pericolo – astratto e concreto -, sanzioni e contravvenzioni; effetti di diritto penale sostanziale derivanti dalla eventuale istituzione di una Procura nazionale del lavoro)
  • parte speciale (obbligo sicuritario nel contesto lavorativo, influenza del delitto di caporalato sulle morti o lesioni causate da incidenti sul lavoro, rimozione od omissione dolosa o colposa di cautele o difese contro disastri o infortuni sul lavoro).
2) diritto punitivo della persona giuridica (profili, sia di diritto sostanziale sia di diritto processuale, della normativa sulla responsabilità da reato degli enti).
Il datore di lavoro, affiancato da altre figure specifiche, titolari anch’esse di obblighi normativamente codificati, deve preliminarmente analizzare e studiare l’organizzazione del luogo di lavoro, per individuare e valutare tutti i rischi aziendali, e poi formare e informare adeguatamente i lavoratori.
Conseguenza ne è che la violazione delle norme poste a presidio dei doveri di prevenzione genera la responsabilità penale.
Curatore del volume è Adelmo Manna, professore Emerito di diritto penale.

A chi si rivolge
  • Studi professionali
  • Avvocati penalisti
  • Consulenti del lavoro

Indice sintetico

Profilo autori
Presentazione
Prefazione
Parte generale
Capitolo I – Principi costituzionali e diritto penale della sicurezza sul lavoro
Capitolo II – Soggetti attivi e connessa problematica sui limiti di efficacia della delega di funzioni
Capitolo III – Le regole cautelari, proprie od improprie, tecniche e normative
Capitolo IV – Nesso di causalità nel reato colposo: il valore del “comportamento alternativo lecito”
Capitolo V – La colpa: fondamenti e limiti del criterio dell’agente modello
Capitolo VI – La valutazione del rischio
Capitolo VII – La colpa del lavoratore e i suoi effetti sulla responsabilità penale del datore di lavoro per l’evento-infortunio
Capitolo VIII – I delitti dolosi di comune pericolo tra astratto e concreto
Capitolo IX – Le sanzioni con particolare riguardo de iure condendo alla restorative justice
Capitolo X – Le contravvenzioni: il regime giuridico ed i meccanismi premiali
Capitolo XI – Gli effetti di diritto penale sostanziale derivanti dalla eventuale istituzione di una Procura nazionale del lavoro
Parte speciale
Capitolo I – L’obbligo sicuritario nel contesto lavorativo e la causazione dell’evento infausto della morte e lesioni
Capitolo II – L’influenza del delitto di caporalato sulle morti o lesioni a causa di incidenti sul lavoro
Capitolo III – Rimozione od omissione dolosa di cautele contro infortuni sul lavoro
Capitolo IV – Omissione colposa di cautele o difese contro disastri o infortuni sul lavoro
Responsabilità da reato degli enti (ex D.Lgs. n. 231/2001)
Sezione I Diritto sostanziale
Capitolo I – Introduzione alla responsabilità da reato degli enti: sguardo storico e comparatistico
Capitolo II – La natura giuridica della responsabilità da reato degli enti
Capitolo III – I limiti di applicabilità spaziali e temporali
Capitolo IV – I soggetti responsabili ed il relativo ambito applicativo, ex D.lgs. n. 231/2001
Capitolo V – I criteri di imputazione oggettiva
Capitolo VI – Criteri oggettivi e soggettivi di imputazione della responsabilità degli enti
Capitolo VII – Risk governance e diritto penale. I ruoli e le responsabilità nella gestione dei rischi
Capitolo VIII – I modelli organizzativi in materia di sicurezza sul lavoro; l’art. 30, D.Lgs. n. 81/2008
Capitolo IX – L’organismo di vigilanza
Capitolo X – Le sanzioni, con particolare riguardo alle novità in tema di pena pecuniaria
Capitolo XI – Nell’ambito dei reati-presupposto, l’omicidio e le lesioni gravi o gravissime colposi, commessi in violazione delle norme sulla salute e sicurezza del lavoro
Capitolo XII – Le vicende modificative dell’ente ed i riflessi sull’imputazione del fatto di reato
Sezione II Diritto processuale penale
Capitolo I – Caratteri generali del procedimento a carico dell’ente, in particolare il significato della regola del simultaneus processus
Capitolo II – Il diritto di difesa dell’ente in relazione a quello della persona fisica: contrasto con il principio di uguaglianza-ragionevolezza?
Capitolo III – Peculiarità nella disciplina dei soggetti e degli atti
Capitolo IV – Il diritto probatorio
Capitolo V – Le misure cautelari interdittive e reali per le persone giuridiche
Capitolo VI – La distonia del decreto di archiviazione emesso dal p.m. e i criteri di “imputazione oggettiva”
Capitolo VII – Contestazione dell’illecito e udienza preliminare
Capitolo VIII – L’ente a giudizio tra norme generali e (poche) norme speciali
Capitolo IX – I riti speciali, con l’indipendenza di opzioni fra imputato persona fisica ed ente
Capitolo X – Le impugnazioni
Capitolo XI – L’esecuzione

Informazioni aggiuntive

Autore

Editore

Edizione

ISBN
Pagine

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Il sistema penale in materia di sicurezza del lavoro”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy Cookie Policy