Benvenuti su LibreriaPirola.it !
Chiamaci 055.2396320

INSTAURAZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO

INSTAURAZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO

Categoria: Product ID: 22496

Descrizione

INSTAURAZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO

  • Individuazione del lavoratore

  • Diritto di precedenza

  • Inquadramento e mansioni

  • Contratto di assunzione

  • Apposizione di patti

  • Adempimenti

L’instaurazione del rapporto di lavoro costituisce una fase estremamente rilevante per quanto concerne la corretta definizione del rapporto; l’individuazione del lavoratore, nel rispetto delle disposizioni inerenti alla ricerca e selezione, e l’osservanza delle limitazioni con rifermento ad alcuni istituti, consente l’inserimento nell’organico aziendale in maniera corretta e senza possibilità di eventuali contestazioni.

Inoltre, l’esatto inquadramento e l’attribuzione della qualifica e conseguentemente della mansione, permette una gestione del rapporto di lavoro uniforme alle aspettative e alla volontà delle parti, e permette una corretta valutazione dei costi e delle attese in materia di competenze; l’esatta individuazione ed esplicazione della mansione è anche un elemento fondante della verifica da effettuare in riferimento all’apposizione del periodo di prova.

Individuato il soggetto da inserire in organico, nel rispetto dell’eventuale lettera di impegno, si rende necessario verificare, in riferimento alla mansione e alla tipologia aziendale, la necessità e/o l’obbligo si sottoporre a visita medica preventiva il soggetto individuato. Dall’esito dell’eventuale visita medica, si rende necessaria la predisposizione del contratto di lavoro, andando, pertanto, a redigere il documento che costituisce il fondamento della costituzione del rapporto; le caratteristiche, il contenuto e la forma devono pertanto essere oggetto di una corretta valutazione e puntuale definizione per poter redigere il contratto in maniera ottimale e conforme alle disposizioni normative. Una particolare attenzione dovrà essere posta sulla capacità lavorativa che deve possedere il soggetto destinatario del contratto di lavoro, così come sarà necessaria una considerazione particolare qualora il soggetto da inserire in organico sia un lavoratore minore.

L’eventuale apposizione di alcuni patti, tra cui il patto di prova e la fissazione di un termine al contratto, saranno oggetto di valutazione e definizione nella fase di stipulazione del contratto; altri patti, tra i quali il patto di stabilità (che comunque potrebbe essere previsto anche in sede di stipulazione del contratto di lavoro) possono essere oggetto di stesura anche in un momento successivo rispetto alla redazione del contratto di assunzione. Lo stesso dicasi per altri patti, come il patto che prevede il prolungamento del periodo di preavviso e l’inserimento del patto di non concorrenza.

In aggiunta all’analisi di tutti i predetti aspetti, il testo esamina gli adempimenti successivi rispetto all’instaurazione del rapporto di lavoro; quindi l’obbligo di comunicazione agli istituti, la consegna del contratto al lavoratore assunto, le disposizioni in materia di privacy e di TFR e le eventuali sanzioni collegate in caso di mancato rispetto delle disposizioni.

STRUTTURA DEL LIBRO:

Introduzione

 

Individuazione del lavoratore

1.Operatore pubblico

2.Operatore privato

3.Ricerca e selezione del personale – Principio di non discriminazione

Diritto di precedenza

1.Tempo parziale

2.Licenziamento e mobilità

3.Trasferimento d’azienda

4.Tempo determinato

5.Formule

5.1.Tempo determinato – Invito diritto precedenza

5.2.Tempo determinato – Esercizio diritto precedenza

5.3.Tempo parziale – Informativa rispetto precedenza

5.4.Trasferimento azienda: comunicazioni

5.5.Licenziamento collettivo

Inquadramento e mansioni

1.Categorie di inquadramento

1.1.Elementi distintivi

2.Mansioni

2.1.Attribuzione

2.2.Mansioni promiscue

2.3.Mutamento in corso di rapporto

3.Formule

3.1.Variazione mansioni

3.2.Attribuzione qualifica

3.3.Comunicazione promozione

3.4.Assegnazione temporanea a mansioni superiori

3.5.Assegnazione temporanea a mansioni inferiori

3.6.Assegnazione a mansioni equivalenti

3.7.Assegnazione temporanea a mansioni superiori

3.8.Modifica categoria

Contratto di assunzione

1.Lettera di impegno

1.1.Finalità e responsabilità

1.2.Funzione e forma

1.3.Elementi e contenuti

1.4.Clausola risolutiva espressa

1.5.Clausola penale

1.6.Forma scritta

1.7.Onerosità

2.Contratto individuale di lavoro

2.1.Natura del rapporto

2.2.Elementi essenziali

2.3.Lavoro con i minori

2.4.Durata del contratto

2.5.Nullità del contratto

2.6.Annullabilità del contratto

2.7.Clausole compromissorie

3.Certificazione dei contratti

3.1.Obiettivi

3.2.Organi abilitati

3.3.Caratteristiche

4.Lavoro con i minori

4.1.Età di ammissione al lavoro

4.2.Visita medica

4.3.Orario di lavoro

4.4.Lavoro notturno

4.5.Riposi

4.6.Retribuzione

4.7.Sanzioni

5.Visita medica

5.1.Finalità

5.2.Fase preassuntiva

5.3.Assunzioni successive

5.4.Obbligo di sorveglianza sanitaria

5.5.Medico competente

5.6.Individuazione del medico competente

5.7.Preclusioni

5.8.Adempimenti del medico competente

5.9.Periodicità delle visite

5.10.Casi vietati

5.11.Obblighi del datore di lavoro

5.12.Esiti della visita medica

5.13.Ricorsi

5.14.Cartella sanitaria

6.Formule

6.1.Lettera impegno

6.2.Richiesta casellario giudiziale

6.3.Istanza certificazione contratto

6.4.Autorizzazione impiego minori

Apposizione di patti

1.Patto di riservatezza

1.1.Elementi essenziali

1.2.Tempistica

1.3.Obbligazioni

1.4.Finalità

1.5.Know-how

1.6.Tipologie, forma e caratteristiche

1.7.Durata

1.8.Invalidità e ipotesi di violazione

1.9.Informazioni personali

2.Patto di prova

2.1.Ambito di applicazione

2.2.Forma

2.3.Durata

2.4.Recesso

2.5.Casi di illegittimità

3.Patto di stabilità (o durata minima garantita)

3.1.Contenuto

3.2.Condizioni e forma

3.3.Durata

3.4.Modifiche

3.5.Recesso

4.Prolungamento periodo preavviso

4.1.Finalità

4.2.Condizioni

4.3.Legittimità

4.4.Pilastri dell’istituto

5.Patto di non concorrenza

5.1.Funzioni e obiettivi

5.2.Condizioni di validità

5.3.L’articolo 2105 c.c.

5.4.L’articolo 2596 c.c.

5.5.Tempistiche per la stipula

5.6.Requisiti

5.7.Compenso

5.8.Tassazione

5.9.Patto di opzione

5.10.Clausola di recesso

5.11.Clausola penale

5.12.Violazione del patto

6.Apposizione di un termine

6.1.Durata e causali

6.2.Deroghe

6.3.Successione di contratti a termine

6.4.Forma

6.5.Divieti

6.6.Contingentamento

6.7.Rinnovi e proroghe

6.8.Prosecuzione

6.9.Attività stagionali

6.10.Principio di non discriminazione

6.11.Contributo addizionale

6.12.Diritto di precedenza

6.13.Estinzione

6.14.Sistema sanzionatorio

6.15.Agevolazioni

7.Formule

7.1.Patto riservatezza

7.2.Patto di prova

7.3.Patto di durata minima garantita

7.4.Patto di stabilità

7.5.Prolungamento periodo preavviso

7.6.Patto di non concorrenza ex art. 2125 C.C.

7.7.Patto di non concorrenza

7.8.Apposizione del termine

Adempimenti

1.Comunicazioni e consegna

1.1.Comunicazione telematica

1.2.Soggetti abilitati

2.Modulistica

2.1.Unificato Lav

2.2.Unificato Somm

2.3.Unificato Urg

2.4.Unificato VARDatori

2.5.Rettifica

2.6.Ricevuta

2.7.Mancato funzionamento del servizio informatico

3.Violazioni

3.1.Competenza

3.2.Sospensione dell’attività

4.Trattamento dei dati

4.1.Linee guida e GDPR

4.2.Informativa

5.Trattamento di fine rapporto

5.1.Definizione

5.2.Destinazione, tempistiche e silenzio-assenso

6.Formule

6.1.Informativa privacy

6.2.Modello TFR e TFR2

6.3.Comunicazione al datore di lavoro

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “INSTAURAZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *