Benvenuti su LibreriaPirola.it !
Chiamaci 055.2396320
In offerta!

LE ISPEZIONI IN MATERIA DI LAVORO E DI SICUREZZA

Il prezzo originale era: €36,00.Il prezzo attuale è: €34,20.

LE ISPEZIONI IN MATERIA DI LAVORO E DI SICUREZZA con ebook gratuito

Categorie: , Product ID: 25063

Descrizione

LE ISPEZIONI IN MATERIA DI LAVORO E DI SICUREZZA

  • L’organo di vigilanza, la procedura ispettiva e il procedimento sanzionatorio

  • La certificazione dei contratti

  • Gli strumenti di tutela: dall’accesso agli atti ai ricorsi

  • La conciliazione monocratica e la diffida accertativa

  • L’installazione e l’utilizzo di impianti di videosorveglianza

  • Il lavoro nero

  • La sospensione

  • Il lavoro autonomo e le collaborazioni coordinate e continuative

  • L’appalto, il distacco, il contratto di rete e la somministrazione

  • Il distacco trasnazionale

  • L’apprendistato e il tirocinio formativo

  • Le irregolarità in tema di orario di lavoro, di collocamento mirato, di adempimenti formali e di lavoro intermittente

  • Le procedure per la valutazione dei rischi

  • I modelli di organizzazione e gestione

  • I nuovi obblighi dei preposti

  • La formazione dei lavoratori, dei datori di lavoro, dei dirigenti e dei preposti

 

Aggiornato al Decreto n. 111 del 20 settembre 2023 con le nuove sanzioni in vigore dal 1° luglio 2023

Le ispezioni in materia di lavoro e di sicurezza, investendo un vasto ambito d’intervento (dalla regolarità dei rapporti di lavoro all’assolvimento degli obblighi contributivi ed assicurativi, al rispetto delle norme di salute e sicurezza del lavoro), sono caratterizzate dalla necessità, oggi più che mai, di offrire tutela a tutti i lavoratori.

L’opera affronta quindi i temi relativi agli organi di vigilanza competenti, alla vigente normativa giuslavoristica alla luce delle ultime novità introdotte dal c.d. Decreto Trasparenza, dalla Legge di Bilancio 2023 e dal c.d. Decreto Lavoro, nonché gli aspetti normativi in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro previsti dal D.Lgs. n. 81/2008, aggiornato con le ultime novità legislative.

Vengono, tra l’altro, trattati i seguenti temi:

  • il procedimento ispettivo e i poteri dell’organo di vigilanza;
  • l’accertamento di illeciti amministrativi: la diffida e l’ordinanza-ingiunzione;
  • l’omissione e l’evasione contributiva, gli illeciti amministrativi e penali e la regolarità contributiva;
  • gli strumenti di tutela: il diritto di accesso agli atti, i ricorsi amministrativi e il ricorso giurisdizionale;
  • l’accertamento di illeciti penali, la prescrizione ex D.Lgs. n. 758/1994 e una descrizione delle fattispecie più ricorrenti;
  • la conciliazione monocratica e la diffida accertativa;
  • le principali casistiche di accertamento: il lavoro nero, la riqualificazione del rapporto di lavoro, gli illeciti, l’appalto e la somministrazione, il distacco e il distacco transnazionale, l’apprendistato e i tirocini formativi, ecc.;
  • l’obbligo di individuazione dei preposti, ai quali vengono affidati precisi compiti di vigilanza;
  • l’attuale formulazione dell’art. 14 relativo all’adozione dei provvedimenti di sospensione;
  • gli obblighi di formazione per datori di lavoro e preposti;
  • l’ampliamento delle competenze degli Ispettori del lavoro in materia di tutela della salute e della sicurezza.

Il testo è utile per approfondire la tematica dei controlli in materia di lavoro e delle conseguenze di un’ispezione, nonché per conoscere gli adempimenti in tema di sicurezza sul lavoro, anche per verificare e gestire le procedure di sicurezza da parte di imprese, lavoratori autonomi, committenti, coordinatori per la sicurezza, etc.

A completamento un’appendice contenente tutte le circolari e le note ufficiali relative agli argomenti affrontati, nonché le schede fac-simile per il controllo e la gestione delle procedure di sicurezza aziendali.

 

STRUTTURA DEL LIBRO:

Indice

Prefazione

PARTE PRIMA – ISPEZIONI SUL LAVORO

  • Sezione Prima – GLI ORGANI DI VIGILANZA
  • Classificazione e normativa di riferimento
  • L’Ispettorato Nazionale del Lavoro
  • Gli Ufficiali di Polizia Giudiziaria
  • La competenza generale
  • Il coordinamento unico
  • Il Nucleo Carabinieri
  • Aziende sanitarie locali e agenzie regionali
  • Il codice di comportamento dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro
  • Il contenuto
  • La violazione del Codice di comportamento e le conseguenze
  • NORMATIVA

Sezione Seconda – IL PROCEDIMENTO ISPETTIVO

  • L’accesso ispettivo
  • L’inviolabilità del domicilio
  • Modalità di accesso
  • Il verbale di primo accesso
  • L’acquisizione di dichiarazioni
  • Il verbale di identificazione ai sensi dell’art. 349 c.p.p.
  • La visione e l’acquisizione degli elementi di prova
  • La richiesta di ulteriore documentazione
  • La specificazione dell’oggetto dell’accertamento nel verbale di primo accesso o nel verbale interlocutorio
  • La notifica del Verbale di primo accesso
  • Il valore probatorio
  • L’informazione da parte dell’Ispettore e l’interpello
  • L’attività di accertamento
  • L’ambito di estensione dell’accertamento
  • La competenza territoriale
  • Il verbale interlocutorio
  • La condotta non collaborativa del soggetto ispezionato
  • Il ruolo del consulente del lavoro
  • L’accertamento e il procedimento di certificazione
  • La comunicazione di definizione dell’accertamento senza emissione di provvedimenti
  • La disposizione
  • L’accertamento di illeciti e le ulteriori conseguenze: rinvio
  • L’accertamento e l’art. 36 del D.P.R. n. 600/1973
  • NORMATIVA

Sezione Terza – L’ACCERTAMENTO DI ILLECITI AMMINISTRATIVI

  • La diffida
  • Il contenuto
  • I termini
  • La diffida ora per allora
  • I principi della Legge n. 689/1981
  • I destinatari della diffida e della diffida ora per allora
  • L’elemento soggettivo
  • Il concorso di norme
  • La reiterazione delle violazioni
  • Il principio di legalità
  • Il principio di specialità
  • La diffida in materia di sicurezza
  • Notificazione d’illecito amministrativo
  • Il contenuto
  • I termini
  • La non applicabilità della sanzione ridotta
  • Il verbale unico di accertamento e la notificazione di illeciti amministrativi
  • Il verbale unico e l’accertamento in materia assicurativo-previdenziale
  • Inottemperanza e/o omesso pagamento delle sanzioni
  • Il contenuto e le caratteristiche del rapporto
  • L’ordinanza-ingiunzione
  • Il contenuto
  • Il calcolo dell’importo delle sanzioni
  • Il cumulo giuridico
  • La rateazione della sanzione
  • L’iscrizione a ruolo
  • NORMATIVA

Sezione Quarta – L’ACCERTAMENTO IN MATERIA CONTRIBUTIVA ED ASSICURATIVA

  • L’accertamento in materia contributiva ed assicurativa
  • La genesi dell’obbligo contributivo e assicurativo
  • La differenza fra evasione ed omissione contributiva
  • Le sanzioni civili
  • Le oggettive incertezze sull’obbligo contributivo
  • La riduzione delle sanzioni civili
  • Le sanzioni amministrative
  • Il disconoscimento delle somme versate a titolo di trasferta e le infedeli registrazioni sul LUL
  • L’omesso versamento delle ritenute previdenziali e assistenziali
  • La fattispecie amministrativa prevista dall’art. 316-ter c.p.
  • Il verbale di accertamento in materia assicurativo – previdenziale
  • I minimali di retribuzione e di contribuzione
  • I contratti di prossimità
  • L’accertamento ispettivo e il calcolo della retribuzione
  • L’illecita riduzione dell’orario di lavoro ed il recupero contributivo
  • Il minimale contributivo per i soci lavoratori di cooperativa in ipotesi di piano di crisi aziendale adottato ai sensi dell�art. 6 della Legge n. 142/2001
  • L’effetto preclusivo dell’accertamento in materia assicurativo-contributiva
  • Sanzioni penali
  • L’omesso versamento delle ritenute previdenziali e assistenziali o delle trattenute di pensione operate sulle retribuzioni dei lavoratori
  • Il reato per omissione o falsità di registrazione o denuncia obbligatoria
  • La falsa dichiarazione all’INPS e l’indebita compensazione delle somme a credito del datore di lavoro con quelle da lui dovute all’Istituto a titolo di contributi previdenziali e assistenziali
  • L’indebita percezione del trattamento di cassa integrazione guadagni e la rilevanza penale della condotta
  • La prescrizione dei contributi
  • La regolarità contributiva
  • La regolarità contributiva e la fruizione di benefici contributivi e normativi
  • L’accertamento di irregolarità e la fruizione dei benefici contributivi e normativi
  • La valutazione del rispetto dei contratti c.d. leader
  • La prevalenza dell’attività edile
  • La verbalizzazione da parte dell’Ispettore
  • L’inquadramento previdenziale delle aziende
  • I principi generali dell’inquadramento operato dall’INPS
  • La descrizione dei vari settori di attività
  • La Nota n. 23 e le precisazioni sull’inquadramento nel settore agricoltura
  • L’inquadramento previdenziale e le attività plurime
  • L’inquadramento previdenziale e le attività ausiliarie
  • L’attività ispettiva e la procedura di reinquadramento
  • L’attività ispettiva e la verifica dell’applicazione del CCNL corretto
  • Fac simile verbale di reinquadramento
  • L’omissione dei versamenti ai fondi integrativi di previdenza complementare
  • NORMATIVA

Sezione Quinta – LA CONCILIAZIONE MONOCRATICA

  • La conciliazione monocratica
  • La conciliazione monocratica preventiva
  • L’esclusione
  • La conciliazione monocratica contestuale
  • La procedura
  • L’esito della conciliazione monocratica
  • Laccordo
  • NORMATIVA

Sezione Sesta – LA DIFFIDA ACCERTATIVA

  • La diffida accertativa
  • I presupposti
  • Le condizioni di adottabilità
  • Le tipologie di crediti
  • La procedura e il contenuto
  • Gli acconti già versati al lavoratore
  • I destinatari del provvedimento
  • Alcune ipotesi dubbie circa l’adottabilità della diffida accertativa
  • I termini di prescrizione e di decadenza come limiti alla diffida accertativa
  • Gli effetti dell’avvenuta notifica
  • La conciliazione monocratica
  • Il ricorso
  • Il fallimento, la procedura di sovraindebitamento e la cancellazione della ditta debitrice
  • L’interferenza fra diffida accertativa e conciliazione
  • NORMATIVA

Sezione Settima – GLI STRUMENTI DI TUTELA

  • Gli strumenti di tutela
  • Il diritto di accesso agli atti
  • Le memorie difensive e la richiesta di audizione
  • I ricorsi amministrativi
  • Il ricorso ex art. 16
  • Il ricorso ex art. 17
  • Gli atti impugnabili ex art. 17 e quelli non impugnabili e i relativi ricorsi
  • Le questioni di pregiudizialità
  • Il pagamento della sanzione e l’impugnabilità dell’atto
  • I ricorsi giurisdizionali
  • L’opposizione avverso l’ordinanza-ingiunzione emessa dall’ITL
  • Il pagamento della sanzione e l’opposizione all’ordinanza
  • I ricorsi giurisdizionali in materia previdenziale ed assicurativa
  • L’autotutela
  • NORMATIVA

Sezione Ottava – L’ACCERTAMENTO DI ILLECITI PENALI

  • L’accertamento di illeciti penali
  • Il reato di adibizione al lavoro di straniero privo del permesso di soggiorno
  • La procedura di assunzione dei lavoratori extra-UE
  • La procedura di estinzione delle contravvenzioni
  • La notifica degli atti della procedura
  • La prescrizione ora per allora
  • La non impugnabilità in sede amministrativa della prescrizione
  • La condizione di procedibilità dell’azione penale
  • Il pagamento della sanzione in via amministrativa
  • La possibilità di rimborso della sanzione amministrativa pagata in ritardo
  • Casistica di fattispecie contravvenzionali in materia di lavoro, legislazione sociale e sicurezza
  • L’installazione e l’utilizzo illecito di impianti di videosorveglianza
  • L’impedimento all’esercizio dei poteri di vigilanza
  • La somministrazione fraudolenta
  • Le contravvenzioni in materia di lavoro dei minori
  • Le principali fattispecie contravvenzionali in materia di igiene e sicurezza sul lavoro
  • NORMATIVA

Sezione Nona – L’ACCERTAMENTO DI RAPPORTI DI LAVORO NON IN REGOLA

  • Il lavoro nero
  • La maxisanzione
  • La maxisanzione nel lavoro marittimo
  • Gli Enti del Terzo Settore e l’applicabilità della maxisanzione
  • Il Verbale Unico e i diversi contenuti della diffida
  • Il lavoro in nero al momento dell’accesso ispettivo
  • L’inadempimento alla diffida entro i 120 giorni
  • Il lavoro in nero pregresso all’avvio dell’accertamento ispettivo
  • La diffida ora per allora
  • La progressività della maxisanzione
  • La maxisanzione per impiego di stranieri, minori e beneficiari di Rdc
  • L’evasione contributiva connessa al lavoro in nero
  • L’eventuale diffida accertativa a favore del lavoratore in nero
  • La fruizione della cassa integrazione e la prestazione di lavoro
  • Il pagamento in contanti delle retribuzioni e il lavoro in nero
  • I criteri per l’applicazione della sanzione
  • La retribuzione in contanti nel lavoro non in regola
  • Il lavoro non in regola e le misure di contrasto alla povertà
  • Il Reddito di Cittadinanza
  • L’ipotesi di reato
  • La decadenza e la revoca
  • L’aggravante della maxisanzione
  • Il Supporto per la Formazione e il lavoro e l’Assegno di Inclusione
  • L’indebita fruizione e le sanzioni
  • L’aggravante della maxisanzione
  • Il rapporto di lavoro dei familiari e le eventuali irregolarità
  • La nozione
  • Le diverse tipologie di prestazioni di lavoro del familiare
  • L’occasionalità e la gratuità
  • I parametri quantitativi e l’accertamento della regolarità della collaborazione
  • La convivenza di fatto nella disciplina giuslavoristica
  • Il lavoro occasionale accessorio ed eventuali irregolarità
  • Nozione e tipologie
  • I limiti e i divieti
  • Il regime sanzionatorio
  • NORMATIVA

Sezione Decima – LA SOSPENSIONE DELL’ATTIVITA’ IMPRENDITORIALE

  • La sospensione dell’attività imprenditoriale
  • La sospensione per gravi e reiterate violazioni in materia della tutela e sicurezza sul lavoro
  • L’assenza di discrezionalità nell’adozione del provvedimento di sospensione e la decorrenza
  • L’ambito di efficacia
  • La micro-impresa
  • La determinazione della base di computo
  • La regolarizzazione durante l’accesso ispettivo
  • La notifica del provvedimento di sospensione
  • La revoca della sospensione
  • La revoca ed i soggetti non assumibili
  • La comunicazione della sospensione alle autorità
  • L’inottemperanza al provvedimento di sospensione
  • Il decreto di archiviazione del giudice penale e la decadenza del provvedimento di sospensione
  • L’annullamento in autotutela del provvedimento di sospensione
  • Il ricorso avverso il provvedimento di sospensione
  • La sospensione su segnalazione
  • La sospensione e il sequestro penale
  • NORMATIVA

Sezione Undicesima – L’ACCERTAMENTO DA CUI DERIVI LA RIQUALIFICAZIONE DI RAPPORTI DI LAVORO

  • L’accertamento e la riqualificazione di rapporti di lavoro
  • Il lavoro autonomo e la riqualificazione
  • La collaborazione coordinata e continuativa
  • L’art. 2, comma 1, D.Lgs n. 81/2015
  • La Circolare n. 7 del 30 ottobre 2020 dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro
  • Le collaborazioni e l’organizzazione mediante piattaforme anche digitali
  • La tutela del lavoro tramite piattaforme digitali
  • Le fattispecie escluse dall’applicazione dell’art. 2, comma 1
  • La certificazione delle collaborazioni
  • La violazione di norme di legge e la riqualificazione
  • La violazione di norme positive e la trasformazione: casistica
  • Le violazioni in materia di apprendistato
  • L’omessa effettuazione della valutazione dei rischi
  • L’integrazione della disciplina contrattuale e la rappresentatività
  • Il verbale unico di accertamento e notificazione
  • Il recupero contributivo
  • Le eventuali prescrizioni penali
  • La riqualificazione e gli sgravi contributivi
  • Il disconoscimento di rapporto di lavoro subordinato
  • NORMATIVA

Sezione Dodicesima – L’ACCERTAMENTO IN MATERIA DI APPALTO, DISTACCO, DISTACCO TRANSNAZIONALE E SOMMINISTRAZIONE

  • L’accertamento in materia di appalti
  • L’appalto
  • La verifica della genuinità dell’appalto
  • La responsabilità retributiva e contributiva
  • L’applicazione dell’art. 29, comma 2, al contratto di subfornitura
  • I contratti di trasporto e similari e applicazione dell’art. 29, comma 2, D.Lgs n. 276/2003
  • Il contratto di prestazione di più servizi riguardanti il trasferimento di cose
  • La responsabilità del committente in ordine agli adempimenti in ambito fiscale dell’appaltatore
  • La sicurezza e la responsabilità solidale
  • La responsabilità solidale nell’appalto pubblico
  • Il subappalto nell’appalto pubblico
  • Il cambio di appalto e il trasferimento d’azienda ex art. 2112 c.c.
  • Il cambio di appalto e le questioni di applicabilità di altre discipline
  • L’appalto illecito e le conseguenze sanzionatorie
  • Il distacco
  • L’interesse del distaccante
  • Il distacco difensivo in edilizia
  • Gli obblighi formali connessi al distacco
  • La retribuzione e il trattamento normativo
  • La responsabilità solidale nel distacco
  • Il distacco e la tutela dell’igiene e sicurezza
  • Le aziende in rete: distacco e codatorialità
  • Le assunzioni congiunte nelle imprese agricole
  • Il distacco illecito
  • Il distacco transnazionale
  • Nozione e fonti normative
  • Il distacco transnazionale e le agenzie di somministrazione
  • La prestazione di servizi
  • Il distacco transnazionale e l’attività di autotrasporto
  • Le condizioni di lavoro e di occupazione
  • Il distacco di lunga durata
  • Il Modello A1
  • Il nuovo Modello UNI_distacco_UE
  • L’attività di vigilanza e la verifica del rispetto della disciplina
  • La violazione della disciplina e le conseguenze sanzionatorie
  • La verifica della non autenticità del distacco transnazionale e i profili sanzionatori
  • Il distacco transnazionale non autentico e la somministrazione fraudolenta
  • Il distacco transnazionale e la filiera di appalti
  • Il distacco transnazionale e l’applicabilità della maxisanzione
  • Il distacco da parte di agenzie di somministrazione di lavoro stabilite in un altro Stato membro e le possibili irregolarità
  • La somministrazione
  • La somministrazione illecita e la somministrazione irregolare
  • La somministrazione illecita e i fruitori privati
  • La somministrazione fraudolenta e l’appalto illecito
  • L’attività di intermediazione illecita
  • L’art. 603-bis c.p.: l’intermediazione illecita e lo sfruttamento del lavoro
  • NORMATIVA

Sezione Tredicesima – L’ACCERTAMENTO IN MATERIA DI APPRENDISTATO E TIROCINI FORMATIVI

  • L’accertamento in materia di apprendistato
  • Nozione e tipologie
  • Le possibili irregolarità
  • L’apprendistato e il distacco
  • Alcune possibili problematiche connesse alla formazione
  • L’apprendistato professionalizzante e la formazione
  • La trasformazione dell’apprendistato di 1 livello in apprendistato di alta formazione
  • Gli eventuali illeciti penali soggetti a prescrizione
  • L’accertamento in materia di tirocini extracurricolari
  • Nozione
  • Le definizioni ed i criteri cui uniformare la disciplina dei tirocini extracurricolari
  • I tirocini extracurricolari e la vigilanza
  • Il tirocinio formativo di lavoratori stranieri con permesso di soggiorno per studio
  • Il tirocinio e l’eventuale applicazione della maxisanzione
  • NORMATIVA

Sezione Quattordicesima – L’ACCERTAMENTO IN MATERIA DI ORARIO DI LAVORO

  • L’accertamento in materia di orario di lavoro
  • Nozione e fonti normative
  • L’orario normale di lavoro e la durata massima
  • Le conseguenze del superamento dell’orario massimo
  • Il lavoro straordinario e le violazioni della relativa disciplina
  • Il riposo giornaliero, le pause e la violazione della relativa disciplina
  • Il riposo settimanale e la violazione della relativa disciplina
  • Il diritto alle ferie e la violazione della relativa disciplina
  • Il lavoro notturno e le violazioni della relativa disciplina
  • La delimitazione dell’orario di lavoro
  • Le modifiche all’orario di lavoro
  • NORMATIVA

Sezione Quindicesima – L’ACCERTAMENTO IN MATERIA DI COLLOCAMENTO MIRATO

  • Accertamento in materia di collocamento mirato
  • Le assunzioni obbligatorie
  • La procedura
  • Le sanzioni applicabili nelle ipotesi di violazione della normativa
  • NORMATIVA

Sezione Sedicesima – L’ACCERTAMENTO DI VIOLAZIONI NON CONNESSE A FENOMENI SPECIFICI

  • L’accertamento di violazioni non connesse a fenomeni specifici
  • Le informazioni al lavoratore
  • La comunicazione del contratto di lavoro intermittente
  • La comunicazione del lavoro agile
  • La richiesta del certificato del casellario giudiziale
  • La consegna del prospetto di paga
  • La comunicazione del lavoro usurante
  • Le violazioni alla disciplina del libro unico del lavoro
  • Le violazioni alla disciplina del contratto di lavoro a tempo determinato
  • NORMATIVA

Sezione Diciassettesima – L’ACCERTAMENTO IN MATERIA DI PARI OPPORTUNITA’, GENITORIALITA’ E EQUILIBRIO TRA ATTIVIT� PROFESSIONALE E VITA FAMILIARE

  • L’accertamento in materia di pari opportunità, genitorialità e equilibrio tra attività professionale e vita familiare
  • La tutela delle pari opportunità
  • La tutela della genitorialità
  • La tutela del caregiver familiare
  • NORMATIVA

PARTE SECONDA – SICUREZZA DEL LAVORO

  • Sezione Prima – IL QUADRO NORMATIVO
  • Il quadro normativo in materia di tutela e sicurezza del lavoro
  • Il D.Lgs n. 81/2008: un Testo Unico in continua trasformazione
  • L’organizzazione del D.Lgs n. 81/2008
  • Gli obiettivi e il campo di applicazione del D.Lgs n. 81/2008
  • Il Sistema Informativo Nazionale per la Prevenzione
  • Modelli di organizzazione e gestione
  • Modelli di organizzazione e gestione per le piccole e medie imprese
  • Servizio di prevenzione e protezione
  • Riunione periodica
  • Gestione delle emergenze e prevenzione incendi
  • Tipologie di imprese
  • Definizioni del D.Lgs n. 81/2008 e tipologie di imprese
  • Adempimenti per la tipologia di imprese: casi particolari

Sezione Seconda – LA VALUTAZIONE DEI RISCHI E L’OBBLIGO GESTIONALE-FORMATIVO

  • La valutazione dei rischi nell’ambiente di lavoro
  • Il processo di valutazione dei rischi
  • Le ricadute applicative e organizzative della valutazione del rischio
  • Obblighi di formalizzazione e custodia della valutazione dei rischi
  • Contenuti del documento di valutazione dei rischi
  • Procedura standardizzata per la redazione del documento di valutazione dei rischi
  • Rischio stress lavoro-correlato
  • Titolo VI – Movimentazione manuale dei carichi
  • Titolo VII – Attrezzature munite di videoterminali
  • Titolo VIII – Agenti fisici
  • Titolo IX – Sostanze pericolose
  • Titolo X – Esposizione ad agenti biologici
  • Rischio da Covid-19
  • Titolo X-Bis – Protezione dalle ferite da taglio e da punta nel settore ospedaliero e sanitario
  • Titolo XI – Protezione da atmosfere esplosive
  • La sorveglianza sanitaria
  • Quando è obbligatoria?
  • Il ruolo del medico competente e il giudizio di idoneità
  • Organizzazione della sorveglianza sanitaria
  • Sorveglianza sanitaria dei lavoratori stagionali
  • Il ruolo del medico competente durante l’epidemia da SARS-CoV-2
  • Informazione, formazione e addestramento
  • L’informazione
  • La formazione
  • Informazione e formazione dei lavoratori stagionali del settore agricolo
  • Formazione dei lavoratori in distacco e dei lavoratori somministrati
  • Formazione specifica dei lavoratori addetti all’uso di attrezzature per lavori in quota
  • Formazione specifica degli operatori addetti alla conduzione di particolari attrezzature di lavoro
  • L’addestramento
  • Luoghi di lavoro, attrezzature e dispositivi di protezione individuale
  • Disposizioni relative ai luoghi di lavoro
  • Disposizioni relative agli ambienti sospetti di inquinamento o confinati
  • Disposizioni relative all’uso delle attrezzature di lavoro
  • Disposizioni relative all’uso dei dispositivi di protezione individuale
  • Obblighi dei lavoratori
  • Cantieri temporanei o mobili
  • Definizioni e ruoli nei cantieri edili
  • Gli adempimenti del committente e del responsabile dei lavori
  • La verifica dell’idoneità tecnico-professionale di imprese con sede legale all’estero
  • Gli adempimenti dei coordinatori per la sicurezza
  • Gli adempimenti delle imprese e dei lavoratori autonomi
  • Modelli semplificati per la redazione del piano operativo di sicurezza, del piano di sicurezza sostitutivo, del piano di sicurezza e del fascicolo dell’opera
  • Disposizioni relative alle attività di allestimento dei palchi per pubblici spettacoli e per le manifestazioni fieristiche
  • Appalti e subappalti
  • Obblighi relativi alla gestione degli appalti e subappalti
  • Lavoratori autonomi e imprese familiari

Sezione Terza – LA MODULISTICA

  • Allegato A01
  • Scheda analisi iniziale
  • Allegato A02
  • Piano di miglioramento modulo pianificazione obiettivi e attuazione della politica
  • Allegato A03
  • Elenco normativa applicabile
  • Allegato A04
  • Scheda manutenzione macchina
  • Allegato A05
  • Scheda consegna DPI
  • Allegato A05bis
  • Esempio di lettera consegna DPI
  • Allegato A06
  • Programma annuale di formazione, informazione e addestramento
  • Allegato A07
  • Registro presenze partecipanti
  • Allegato A08
  • Scheda formazione informazione – addestramento lavoratore
  • Allegato A08bis
  • Esempio di verbale di riunione sulle informazioni date ai lavoratori
  • Allegato A08ter
  • Altro esempio di verbale di riunione sulle informazioni date ai lavoratori
  • Allegato A09
  • Registro addestramento lavoratore
  • Allegato A10
  • Elenco documentazione obbligatoria
  • Allegato A11
  • Modulo di rilevazione: situazione pericolosa / incidente / non conformità
  • Allegato A12
  • Modulo rilevazione infortunio
  • Allegato A13
  • Piano di monitoraggio
  • Allegato A14
  • Programma degli/dell’audit interno
  • Allegato A15
  • Piano di audit
  • Allegato A16
  • Verbale di audit
  • Allegato A17
  • Riesame periodico del modello organizzativo
  • Allegato A18
  • Riunione periodica
  • Allegato A18bis
  • Il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza
  • Allegato A18ter
  • Richiesta designazione rappresentante dei lavoratori per la sicurezza
  • Allegato A18quater
  • Conferimento di incarico per ASPP
  • Allegato A18quinquies
  • Cassetta di pronto soccorso
  • Allegato A19
  • Tabelle per l’individuazione macrocategorie di rischio e corrispondenze con i codici ATECO 2002-2007
  • Allegato A20
  • Modulistica per la redazione del documento di valutazione dei rischi secondo la procedura standardizzata (D.M. 30/11/2012)
  • Allegato A21
  • Tabella riepilogativa sulle principali categorie di rischio
  • Allegato A22
  • Liste di controllo per la valutazione della conformità delle aziende
  • Lista di controllo per la valutazione della conformità
  • Allegato A22bis
  • Schema riassuntivo degli adempimenti in materia di salute e sicurezza sul lavoro
  • Allegato A22ter
  • Check-list per datori di lavoro
  • Allegato A23
  • Esempio di lettera per affidamento attrezzature di lavoro
  • Allegato A24
  • Esempio di lettera per presa in carico attrezzature di lavoro
  • Allegato A25
  • Scheda di controllo per documentazione di cantiere
  • Allegato A26
  • Modello di comunicazione dei rischi nei contratti d’appalto e d’opera
  • Allegato A27
  • Esempio di verbale in caso di contratto d’appalto
  • Allegato A28
  • Verifiche che possono essere effettuate in azienda
  • Allegato A29
  • Verifiche che possono essere effettuate in cantiere
  • Allegato A30
  • Verifiche che possono essere effettuate in cantiere: adempimenti dei committenti
  • Allegato A31
  • Verifiche che possono essere effettuate in cantiere: adempimenti dei coordinatori
  • Allegato A32
  • Modello semplificato per la redazione del POS
  • Allegato A33
  • Modello semplificato per la redazione del PSS
  • Allegato A34
  • Modello semplificato per la redazione del PSC
  • Allegato A35
  • Modello semplificato per la redazione del FO
  • Allegato A36
  • Tabella di riepilogo delle classi di rischio Covid-19 e aggregazione sociale
  • Allegato A37
  • Check-list controlli anti Covid-19 da effettuare in azienda

Informazioni aggiuntive

Editore

Edizione

Pagine

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “LE ISPEZIONI IN MATERIA DI LAVORO E DI SICUREZZA”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare…

Privacy Policy Cookie Policy