Benvenuti su LibreriaPirola.it !
Chiamaci 055.2396320
In offerta!

Pignoramento

109,25

pignoramento

Categoria: Product ID: 18595

Descrizione

Pignoramento

Il Volume costituisce una guida esaustiva per gli operatori a fronte delle molteplici “varianti” dell’atto di pignoramento a seconda della tipologia di espropriazione, dei beni oggetto della stessa e della natura, privata o pubblica, del creditore o del debitore esecutato. Ampio spazio è ad esempio dedicato alle complesse problematiche del pignoramento esattoriale, del pignoramento di quote e di azioni sociali, del pignoramento di beni indivisi. Ciascuna questione è affrontata, premesso un breve inquadramento generale, con particolare attenzione agli orientamenti più attuali della giurisprudenza, di legittimità e di merito, ed alle soluzioni alle problematiche interpretative più spinose correlate alle recenti riforme proposte anche dalla dottrina. Ogni capitolo si conclude con una parte pratica contenente formule e prassi.

INDICE SOMMARIO
Gli autori ………………………………….. . 1
PREMESSA
di FRANCO DE STEFANO
1. Nuova consapevolezza dell’immancabilità dell’esecuzione ……….. . 5
2. Un sistema ancora molto garantista ………………….. . 6
3. Una riflessione sul pignoramento ……………………. . 7
4. La preparazione e le alternative all’esecuzione …………….. . 9
5. Alcune forme speciali di pignoramento ………………… . 10
Capitolo 1
IL PIGNORAMENTO IN GENERALE E LA SUA CANCELLAZIONE
di ROSSANA VOLPE Preambolo …………………………………. . 14
1. Premessa ……………………………….. . 14
2. L’inizio dell’espropriazione: artt. 501 e 502 c.p.c. …………… . 16
2.1. Casi particolari: “pegno non possessorio” e “patto a scopo di garanzia” . 17
3. L’oggetto del pignoramento (artt. 2912 ss. c.c.) ……………. . 23
4. Il pignoramento: forma e contenuto ………………….. . 28
5. L’ingiunzione e gli avvisi di cui all’art. 492, commi 2 e 3, c.p.c.: conseguenze
della loro omissione ………………………….. . 29
6. La dichiarazione di residenza e l’elezione di domicilio del debitore (art. 492,
comma 2, c.p.c.): modalità, effetti e conseguenze …………… . 30
7. L’avvertimento relativo ai tempi e alle modalità per proporre l’istanza di
conversione (art. 492, comma 3, c.p.c.) ………………… . 32
8. L’avvertimento relativo ai tempi di proponibilità dell’opposizione all’esecuzione, ai sensi dell’art. 615, secondo comma, terzo periodo, c.p.c. (art. 492,
comma 3, c.p.c.) ……………………………. . 34
9. La sottoscrizione del pignoramento e l’assistenza del difensore ……. . 36
10. Il ruolo dell’ufficiale giudiziario: la ricerca dei beni, la sottoscrizione e
notificazione dell’atto di pignoramento (art. 492, commi 4-5-6-7, c.p.c.) . . . 37
11. Pignoramenti eseguiti da più creditori sul medesimo bene. L’unicità del
processo esecutivo (art. 493 c.p.c.). Il concorso dei creditori (art. 2741 c.c.) . 39
12. Pignoramento di autoveicoli, motoveicoli e rimorchi (art. 521-bis c.p.c.) . . . 43
13. Rapporto tra pignoramento e sequestro conservativo …………. . 45
13.1. Introduzione ………………………….. . 45
13.2. Modalità di svolgimento del procedimento esecutivo in seguito alla
conversione del sequestro conservativo (art. 686 c.p.c.) ……. . 46
13.3. Effetti del sequestro conservativo disposto dal giudice penale …. . 47
13.4. Conversione del sequestro conservativo in seguito a sentenza straniera
o lodo arbitrale (art. 156-bis disp. att. c.p.c.) …………. . 48
13.5. Casi particolari di sequestro conservativo: a) sequestro nell’ambito
della separazione tra i coniugi (art. 156 c.c.); b) sequestro del saldo di
conto corrente (art. 1830 c.c.). …………………. . 48
13.6. Una fattispecie peculiare: le azioni messe in atto dai creditori del
condominio e la pignorabilità del conto corrente bancario intestato al
medesimo ……………………………. . 50
14. Rapporto tra pignoramento e confisca dei beni ……………. . 54
14.1. “Legge Rognoni — La Torre”, “Codice Antimafia”, successive modifiche e interpretazione del Supremo Collegio …………. . 56
15. Aspetti particolari del pignoramento dei beni rientranti nella comunione legale
tra i coniugi ………………………………. . 58
16. L’iscrizione a ruolo del pignoramento …………………. . 60
16.1. La “nuova iscrizione a ruolo”; l’iscrizione a ruolo telematica (art.
159-ter disp. att. c.p.c.) …………………….. . 61
16.2. Modalità dell’iscrizione a ruolo ………………… . 62
17. L’inefficacia dell’atto di pignoramento derivante dall’omesso o intempestivo
deposito dell’istanza di vendita o di assegnazione: rilevabilità ai sensi degli artt.
497 e 630 c.p.c. ……………………………. . 64
17.1. L’inefficacia derivante dall’omessa o intempestiva iscrizione a ruolo
dell’espropriazione ……………………….. . 65
17.2. La sospensione del termine di efficacia del pignoramento (art. 628
c.p.c.) ……………………………… . 66
17.3. Cancellazione del pignoramento ………………… . 66
17.4. Cancellazione del pignoramento immobiliare …………. . 69
17.5. Uno sguardo a casi pratici: a) la giurisprudenza di legittimità; b) la
giurisprudenza di merito ……………………. . 70
Formule …………………………………… . 76
Capitolo 2
LA RICERCA DELLE COSE DA PIGNORARE
di ANNAMARIA CRESCENZI 1. La ricerca delle cose da pignorare nel previgente testo normativo ….. . 85
2. La ricerca delle cose da pignorare ai sensi dell’art. 492-bis c.p.c. …… . 86
2.1. Natura e struttura dell’istituto …………………. . 86
3. Il procedimento ……………………………. . 89
3.1. L’istanza al Presidente del tribunale ……………… . 89
3.2. Il provvedimento di autorizzazione ………………. . 91
4. La ricerca telematica …………………………. . 93
4.1. L’attività dell’ufficiale giudiziario ……………….. . 93
4.2. La ricerca diretta del creditore …………………. . 98
4.3. L’esito della ricerca e prosecuzione del procedimento a cura dell’ufficiale giudiziario ………………………… . 99
4.4. Il compenso dell’ufficiale giudiziario ……………… . 103
4.5. In sintesi ……………………………. . 108
5. Il pignoramento mobiliare eseguito ai sensi dell’art. 492-bis c.p.c. ….. . 109
VI Indice sommario
6. Il pignoramento presso terzi eseguito ai sensi dell’art. 492-bis c.p.c. …. . 111
7. Le opposizioni esperibili ……………………….. . 114
8. L’estensione del pignoramento ai sensi dell’art. 492, comma 4, c.p.c. … . 115
9. L’interpello al debitore per insufficienza dei beni pignorati ……… . 118
10. L’estensione del pignoramento su dichiarazione positiva del debitore. Art.
492, comma 5 c.p.c. ………………………….. . 121
11. L’insufficienza sopravvenuta dei beni pignorati. Art. 492, comma 6, c.p.c. . 124
12. La verifica delle scritture contabili in caso di debitore-imprenditore …. . 125
13. Le autorizzazioni di cui all’art. 492, commi 7 e 9, c.p.c. ……….. . 130
14. I diversi ambiti di applicazione della ricerca telematica ai sensi dell’art. 492-bis
c.p.c. ………………………………….. . 131
15. La ricerca telematica delle cose da pignorare nell’ambito dei procedimenti in
materia di famiglia ed il rispetto della privacy …………….. . 132
16. Le linee guida adottate nelle prassi ………………….. . 135
Formule …………………………………… . 143
Capitolo 3
LA CONVERSIONE DEL SEQUESTRO IN PIGNORAMENTO
di ANNAMARIA CRESCENZI 1. Sequestro conservativo e pignoramento ………………… . 155
2. La sentenza di condanna idonea alla conversione …………… . 159
3. Il processo esecutivo sul presupposto sequestro conservativo …….. . 160
4. Gli effetti della conversione del sequestro in pignoramento ……… . 164
5. Il sequestro di cui all’art. 156 c.c. …………………… . 167
6. Le misure penali e il pignoramento ………………….. . 173
7. Qualche caso particolare ……………………….. . 183
Formule …………………………………… . 185
Capitolo 4
IL PIGNORAMENTO MOBILIARE PRESSO IL DEBITORE
di ANNAMARIA CRESCENZI 1. L’esecuzione mobiliare dopo le riforme ………………… . 189
2. L’oggetto, i soggetti, e le forme del pignoramento mobiliare …….. . 194
2.1. Il pignoramento delle cose mobili presso il debitore o nei luoghi di sua
appartenenza ………………………….. . 195
2.2. Il pignoramento delle cose mobili nei luoghi appartenenti a terzi di cui
il debitore ha la disponibilità ………………….. . 196
2.3. Il pignoramento delle cose mobili esibite dal terzo che ne ha la
disponibilità ………………………….. . 198
3. I soggetti ……………………………….. . 199
4. L’impignorabilità assoluta o relativa dei beni mobili …………. . 202
4.1. I beni mobili assolutamente impignorabili …………… . 202
4.2. I beni mobili relativamente impignorabili …………… . 208
4.3. I rimedi esperibili in caso di impignorabilità ………….. . 214
4.4. Il pignoramento delle contabilità speciali della pubblica amministrazione ………………………………. . 215
Indice sommario VII
5. Il procedimento per la realizzazione del pignoramento ………… . 218
5.1. La competenza …………………………. . 219
5.2. La richiesta …………………………… . 220
5.3. Il pignoramento negativo ……………………. . 220
5.4. Il rifiuto dell’ufficiale giudiziario di procedere …………. . 221
5.5. La ricerca e la scelta delle cose da pignorare …………. . 225
6. L’esecuzione del pignoramento ……………………. . 229
6.1. La forma del pignoramento. Il verbale …………….. . 229
6.2. La rappresentazione fotografica e la stima dei beni ………. . 233
6.3. L’integrazione del pignoramento ……………….. . 237
6.4. La formazione del fascicolo e l’iscrizione a ruolo ……….. . 240
6.5. La partecipazione del creditore ………………… . 243
6.6. Il tempo del pignoramento …………………… . 245
6.7. Il compenso dell’ufficiale giudiziario ……………… . 246
6.8. In conclusione, sinteticamente …………………. . 250
7. Il pignoramento di autoveicoli, motoveicoli e rimorchi: cenni e rinvio … . 253
8. La custodia dei beni pignorati …………………….. . 257
9. Il pignoramento successivo e la riunione di pignoramenti ………. . 273
10. L’intervento ………………………………. . 278
11. Alcune problematiche …………………………. . 285
11.1. La caducazione del titolo ……………………. . 285
11.2. La mancata (o imprecisa) risposta del debitore all’interpello dell’ufficiale giudiziario ………………………… . 288
11.3. La responsabilità del custode …………………. . 291
11.4. La sottrazione dei beni pignorati ad opera del custode …….. . 292
11.5. L’impugnabilità dell’atto dell’ufficiale giudiziario ……….. . 293
12. La legislazione dell’emergenza Covid-19 e l’esecuzione mobiliare …… . 294
Formule …………………………………… . 300
Capitolo 5
IL PIGNORAMENTO DI AUTOVEICOLI
di FRANCESCO BARTOLINI
1. Gli autoveicoli: da beni mobili a beni mobili registrati ………… . 303
2. Il r.d.l. n. 436/1927 ………………………….. . 304
3. Il fermo amministrativo del veicolo ………………….. . 305
4. Uno strumento alternativo: l’art. 521-bis c.p.c. …………….. . 306
5. L’atto di pignoramento di veicoli a motore ……………… . 307
6. L’atto di pignoramento: contenuto ………………….. . 308
7. Segue. Oggetto …………………………….. . 309
8. Segue. Notifica e trascrizione ……………………… . 310
9. Giudice competente ………………………….. . 311
10. Obblighi in capo al debitore esecutato ………………… . 311
11. Mancata consegna del veicolo …………………….. . 312
12. Una prassi sorta dalla necessità ……………………. . 313
13. Cenni sulla procedura di esecuzione forzata ……………… . 315
Formule …………………………………… . 317
VIII Indice sommario
Capitolo 6
IL PIGNORAMENTO DI NAVI E AEROMOBILI
di FRANCESCO BARTOLINI
1. Le ragioni di una disciplina differenziata ……………….. . 325
2. Codice della navigazione e codice di procedura civile ………… . 326
3. Codice della navigazione e giurisdizione italiana ……………. . 327
4. I beni oggetto di pignoramento: navi, galleggianti, loro parti …….. . 329
5. I beni oggetto di pignoramento: l’aeromobile e le sue pertinenze …… . 331
6. Beni non pignorabili: navi e galleggianti ……………….. . 332
7. Beni non pignorabili: aeromobili ……………………. . 333
8. Competenza per la procedura esecutiva ……………….. . 334
9. I soggetti passivi dell’esecuzione ……………………. . 335
10. Il precetto ……………………………….. . 337
11. Forma e contenuto del precetto ……………………. . 339
12. Il pignoramento. Nozioni generali …………………… . 340
13. Il pignoramento marittimo ………………………. . 341
13.1. Navi e galleggianti ……………………….. . 341
13.2. Carati e pertinenze separabili …………………. . 344
13.3. Trascrizione del pignoramento …………………. . 345
14. Il pignoramento di aeromobili, loro parti e pertinenze ………… . 346
15. L’amministrazione della nave o dell’aeromobile ……………. . 346
16. Cenni sulla procedura di esecuzione …………………. . 348
17. Le opposizioni esecutive ……………………….. . 350
Formule …………………………………… . 352
Capitolo 7
IL PIGNORAMENTO PRESSO TERZI
di ROSARIA GIORDANO E ANNAMARIA CRESCENZI 1. Premessa ……………………………….. . 361
2. Gli elementi essenziali dell’atto di pignoramento presso terzi …….. . 364
3. Vizi dell’atto di pignoramento e della notifica dello stesso ………. . 374
4. Iscrizione a ruolo dell’atto di pignoramento ……………… . 375
5. Competenza ……………………………… . 378
6. Il pignoramento del conto corrente ………………….. . 383
6.1. Pignoramento del conto cointestato ………………. . 384
6.2. Pignoramento del conto “affidato” ………………. . 385
6.3. Pignoramento del conto in presenza di rapporti distinti con la Banca . 386
7. Casi speciali di pignoramento di crediti o cose mobili presso terzi ….. . 387
7.1. Il pignoramento di stipendio e pensioni ……………. . 387
7.2. L’impignorabilità dei crediti della PA ……………… . 399
Formule …………………………………… . 413
Capitolo 8
IL PIGNORAMENTO DI PARTECIPAZIONI SOCIETARIE
di MARIADOMENICA MARCHESE
1. Premessa ……………………………….. . 427
Indice sommario IX
2. Il pignoramento delle partecipazioni azionarie documentali ……… . 429
2.1. Il pignoramento di azioni dematerializzate di società quotate …. . 433
3. Il pignoramento di quote di società di persone ……………. . 435
4. Il pignoramento di quote di s.r.l.: la natura giuridica della quota di s.r.l . . . 440
4.1. Le modalità esecutive ……………………… . 442
4.2. La legge n. 310 del 1993 ed il novellato art. 2479 c.c. …….. . 445
4.3. La riforma del diritto societario ………………… . 448
4.4. Il giudice dell’esecuzione competente ……………… . 452
4.5. Il contenuto dell’atto di pignoramento …………….. . 453
4.6. L’iscrizione del pignoramento nel registro delle imprese e l’opponibilità
del pignoramento ……………………….. . 454
4.7. L’iscrizione a ruolo del pignoramento …………….. . 460
4.8. Gli adempimenti successivi …………………… . 462
4.9. La custodia …………………………… . 464
4.10. La stima delle quote ………………………. . 472
5. La vendita e la delega: cenni ……………………… . 473
5.1. La vendita delle partecipazioni non liberamente trasferibili ….. . 474
5.2. Il trasferimento della quota e l’iscrizione nel registro delle imprese . . 478
6. L’assegnazione …………………………….. . 479
7. Casi pratici ………………………………. . 485
Formule …………………………………… . 497
Capitolo 9
IL PIGNORAMENTO DIRETTO SULLE CONTABILITÀ
DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI
di GIUSEPPE LAUROPOLI
1. Il Pignoramento diretto sulle contabilità speciali delle Prefetture e di altre
pubbliche amministrazioni ………………………. . 511
2. Pignoramento diretto per la riscossione di crediti di cui alla l. n. 89/2001 . 525
3. Altre ipotesi di riscossione dei crediti, sulle contabilità di pubbliche amministrazioni, mediante pignoramento diretto ……………….. . 532
Formule …………………………………… . 536
Capitolo 10
IL PIGNORAMENTO IMMOBILIARE E LA NOTA DI TRASCRIZIONE
di ALESSANDRO AULETTA
1. Il pignoramento immobiliare: necessità della procura e relativi vizi ….. . 537
2. Forma dell’atto di pignoramento e attività dell’ufficiale giudiziario (con particolare riferimento alla competenza) …………………. . 538
3. Effetti del pignoramento ……………………….. . 544
4. L’oggetto del pignoramento ……………………… . 556
4.1. Accertamento della provenienza del bene …………… . 559
4.2. Continuità delle trascrizioni in caso di bene di provenienza ereditaria . 568
4.3. Erronea individuazione del bene pignorato e vizi relativi all’oggetto del
pignoramento ………………………….. . 571
X Indice sommario
4.3.1. Erronea indicazione dell’identificativo catastale ed erronea
descrizione materiale dell’unità ……………. . 572
4.3.2. Erronea individuazione del diritto oggetto di pignoramento . 575
4.3.3. La rettifica o la rinnovazione del pignoramento ……. . 581
4.3.4. (segue) Le pertinenze, gli accessori e i frutti. In particolare: il
pignoramento degli immobili destinati a parcheggi ….. . 584
4.4. Nullità del pignoramento per indisponibilità dell’oggetto o per inesistenza giuridica del soggetto passivo ……………… . 588
4.5. Impignorabilità dei beni costituiti in fondo patrimoniale ……. . 595
5. La trascrizione del pignoramento e la iscrizione a ruolo del pignoramento . 597
6. I pignoramenti successivi ……………………….. . 606
7. La custodia del bene pignorato ……………………. . 608
8. La concorrenza di misure penali di carattere reale e pignoramento immobiliare
aventi ad oggetto il medesimo bene ………………….. . 610
9. Le opposizioni esecutive c.d. successive ……………….. . 621
9.1. L’opposizione all’esecuzione ………………….. . 621
9.1.1. La fase sommaria innanzi al g.e.: la sospensione dell’esecuzione …………………………. . 623
9.1.2. Introduzione del giudizio di merito ………….. . 627
9.2. L’opposizione agli atti esecutivi ………………… . 629
9.2.1. La fase sommaria …………………… . 633
9.2.2. La fase di merito …………………… . 635
Formule …………………………………… . 638
Capitolo 11
L’ESPROPRIAZIONE DI BENI INDIVISI
di ALBERTO CRIVELLI 1. Premessa ……………………………….. . 661
2. Pignoramento della quota e conseguenze ……………….. . 664
3. Pignoramento di beni comuni non soggetto alla nostra disciplina. La comunione legale dei beni …………………………. . 665
4. Le altre ipotesi …………………………….. . 671
5. Le ipotesi dubbie …………………………… . 676
6. L’espropriabilità o meno dei beni in comunione ereditaria ……… . 677
7. La comunione ordinaria. L’azienda. Le quote sociali …………. . 679
8. L’avviso ai comproprietari. Contenuto e funzioni …………… . 682
9. Divisione antecedente e divisione successiva. Eventuale proseguibilità della
seconda ………………………………… . 689
10. L’invito a comparire. Struttura e differenze con l’avviso ……….. . 694
11. L’udienza ……………………………….. . 701
12. La separazione …………………………….. . 706
13. Vendita della quota ………………………….. . 714
14. La vendita ………………………………. . 718
15. L’ordinanza che dispone il giudizio divisionale ……………. . 721
16. Svolgimento del giudizio divisionale ………………….. . 727
17. Vendita ………………………………… . 735
18. Processo esecutivo durante e dopo il giudizio divisionale ………. . 746
Indice sommario XI
19. Casi pratici ………………………………. . 751
Formule …………………………………… . 756
Capitolo 12
IL PIGNORAMENTO CONTRO IL TERZO PROPRIETARIO
di ROSSANA VOLPE 1. Premessa ……………………………….. . 759
2. Il “terzo proprietario” …………………………. . 760
3. Le peculiarità della procedura …………………….. . 761
3.1. Gli effetti della procedura …………………… . 763
4. Casi particolari …………………………….. . 764
5. L’atto di precetto …………………………… . 764
6. La normativa applicabile e i divieti ………………….. . 765
7. La ripartizione delle somme ricavate dalla vendita ………….. . 766
8. Le attività che può svolgere il terzo. Le opposizioni …………. . 766
9. Il rilascio dell’immobile ipotecato …………………… . 768
10. L’intervento dei creditori ……………………….. . 769
11. Una incredibile innovazione: l’art. 2929-bis c.c. ……………. . 769
12. Spunti di riflessione dalla giurisprudenza di legittimità ………… . 770
Formule …………………………………… . 777
Capitolo 13
PIGNORAMENTO ESATTORIALE
di ALESSANDRA AULETTA
1. La riscossione esattoriale o tramite ruolo: individuazione della normativa
rilevante ………………………………… . 785
1.1. La rappresentanza in giudizio di ADER: la posizione della giurisprudenza di legittimità e del legislatore ………………. . 789
2. Natura giuridica dell’esecuzione esattoriale ………………. . 793
3. Caratteri generali dell’esecuzione esattoriale ……………… . 797
3.1. Titoli esecutivi legittimanti l’esercizio dell’azione esecutiva ….. . 797
3.1.1. Il ruolo ………………………… . 798
3.1.2. L’avviso di accertamento avente efficacia esecutiva ….. . 800
3.1.3. L’ingiunzione fiscale ………………….. . 801
3.1.4. Titoli esecutivi legittimanti l’esercizio dell’azione esecutiva in
materia previdenziale e contributiva …………. . 802
3.2. La cartella di pagamento e gli altri atti prodromici all’esecuzione . . . 803
3.2.1. Il fermo amministrativo e l’ipoteca ………….. . 811
4. La disciplina dell’espropriazione forzata ……………….. . 818
5. La disciplina delle singole forme di esecuzione ……………. . 834
5.1. L’esecuzione mobiliare presso il debitore ……………. . 834
5.2. L’esecuzione immobiliare ……………………. . 842
5.3. L’esecuzione “presso terzi” …………………… . 851
6. Gli strumenti di tutela ………………………… . 866
6.1. Evoluzione storica e giurisprudenza costituzionale ………. . 866
XII Indice sommario
6.2. I rimedi preventivi e successivi all’esecuzione laddove vengano in
rilievo crediti non tributari …………………… . 869
6.3. I rimedi preventivi e successivi all’esecuzione laddove vengano in
rilievo crediti tributari. In specie, l’opposizione per vizi formali . . . 875
6.4. (segue) l’opposizione all’esecuzione: esame di Corte cost. 31.5.2018, n.
114 ……………………………….. . 880
6.5. La giurisprudenza successiva a Corte cost., 30.5.2018, n. 114 …. . 884
6.6. La posizione delle Sezioni Unite della Corte di cassazione (sentenza
14.4.2020, n. 7822) ………………………. . 887
6.7. L’azione risarcitoria ex art. 59, d.P.R. n. 602/1973 ………. . 901
Formule …………………………………… . 903
Capitolo 14
LE “ALTERNATIVE” AL PIGNORAMENTO
di ROSARIA GIORDANO
1. L’autotutela esecutiva del creditore munito di pegno …………. . 933
2. Il pegno mobiliare cd. non possessorio ………………… . 936
2.1. Beni che possono essere oggetto del pegno non possessorio ….. . 937
2.2. La “naturale” rotatività della garanzia …………….. . 938
2.3. Modalità di costituzione della garanzia ed opponibilità ai terzi … . 939
2.4. Effetti e durata dell’iscrizione …………………. . 940
2.5. L’escussione del pegno nell’ipotesi di inadempimento …….. . 941
2.6. La consegna ovvero l’individuazione del bene o della somma oggetto
della garanzia ………………………….. . 943
2.7. La tutela processuale ……………………… . 946
2.7.1. La tutela cautelare …………………… . 947
2.8. L’escussione della garanzia nell’ipotesi di fallimento del debitore . . . 950
3. Il cd. “patto marciano” di cui all’art. 48-bis del d.lgs. n. 385 del 1993 (T.U.B.) . 952
3.1. La clausola ed il suo ambito di applicazione ………….. . 956
3.2. La subordinazione del trasferimento alla condizione dell’inadempimento del soggetto finanziato …………………. . 957
3.3. Equiparazione all’ipoteca e trascrizione …………….. . 957
3.4. L’inadempimento rilevante per il verificarsi della condizione …. . 958
3.5. Conseguenze della scelta del creditore di avvalersi della clausola marciana ………………………………. . 959
3.5.1. Gli strumenti di tutela del debitore ………….. . 959
3.6. Diritto sottoposto ad esecuzione forzata al momento del verificarsi
della condizione ………………………… . 960
3.7. Natura della clausola marciana …………………. . 961
Formule …………………………………… . 963
Indice analitico alfabetico ………………………….. . 975

Informazioni aggiuntive

Autore

Editore

Edizione

Pagine

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Pignoramento”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe interessare…