Benvenuti su LibreriaPirola.it !
Chiamaci 055.2396320
In offerta!

PRIVACY La tutela penale dei dati personali

42,75

PRIVACY La tutela penale dei dati personali

Categoria: Product ID: 18392

Descrizione

PRIVACY

La tutela penale dei dati personali

INDICE SOMMARIO
Introduzione……………………………………………………………………………………………………………. IX
CAPITOLO 1 I “CARDINI” DEL GDPR: NE PUÒ DISCENDERE UN
RILIEVO PENALISTICO?
1. La nozione di privacy……………………………………………………………………………………. 1
2. Il GDPR ……………………………………………………………………………………………………………. 3
3. La sicurezza nel trattamento dei dati ……………………………………………………… 6
4. Interazioni tra GDPR e Direttiva NIS …………………………………………………………. 8
5. Il principio di accountability: la responsabilizzazione ………………………….. 10
6. L’approccio basato sul rischio …………………………………………………………………… 15
7. Interazioni tra GDPR e normativa anticorruzione …………………………………. 19
8. Il registro delle attività di trattamento …………………………………………………….. 22
9. Rapporti tra falsità nelle dichiarazioni all’Autorità Garante ed il delitto
di cui all’art. 484 c.p. ……………………………………………………………………………………. 25
10. Sull’applicabilità dell’art. 484 c.p. al DPO ………………………………………………… 28
11. I compiti del DPO …………………………………………………………………………………………. 30
12. La posizione del “consulente”: l’R.S.P.P. …………………………………………………. 34
13. La posizione dell’ODV …………………………………………………………………………………. 38
14. La posizione del consulente fiscale …………………………………………………………. 43
15. I rischi di violazione dei dati e loro gestione ………………………………………….. 45
16. Il provvedimento del Garante 30 luglio 2019 ………………………………………… 48
17. Il diritto alla portabilità dei dati personali ……………………………………………….. 49
18. Rapporti tra data breach e art. 635-bis c.p. ……………………………………………. 53
19. L’“hacking” etico ………………………………………………………………………………………….. 58
20. Il GDPR: questo sconosciuto ……………………………………………………………………… 61
CAPITOLO 2 IL GDPR IN AMBITO GIUDIZIARIO E NEGLI STUDI
LEGALI
1. GDPR e “doppio binario” …………………………………………………………………………….. 69
V
2. (Dis)orientamenti giurisprudenziali ………………………………………………………….. 73
3. Il d.lgs. 18 maggio 2018, n. 51: l’esercizio delle funzioni giurisdizionali ….. 77
4. L’istituzione del DPO in ambito giudiziario …………………………………………….. 80
5. La privacy nello studio legale …………………………………………………………………….. 83
6. La violazione delle regole privacy nello studio legale ………………………….. 86
7. La contitolarità negli studi legali ………………………………………………………………. 89
8. I diritti dell’interessato: il diritto all’oblio …………………………………………………. 91
9. Termini di conservazione e gravità del reato …………………………………………. 95
10. La minimizzazione del trattamento …………………………………………………………. 100
11. Riservatezza, oblio e cronaca giudiziaria ………………………………………………… 103
12. Rapporti tra riabilitazione penale e diritto all’oblio ……………………………….. 109
13. Il diritto all’oblio e le banche dati di giurisprudenza …………………………….. 111
CAPITOLO 3 IL RINNOVATO ASSETTO PENALE DEL DIRITTO
ALLA PRIVACY
1. L’impiego della sanzione penale ………………………………………………………………. 115
2. “Doppio binario” sanzionatorio e raccordo tra sanzione penale e amministrativa ……………………………………………………………………………………………………. 118
3. La depenalizzazione ……………………………………………………………………………………. 122
4. Questioni in tema di riserva di codice ……………………………………………………… 123
5. Le ipotesi di cui all’art. 167 ………………………………………………………………………… 126
6. Sulla nozione di nocumento ……………………………………………………………………… 128
6.1. a) Lo spamming …………………………………………………………………………………. 129
6.2. b) I dati relativi al traffico ………………………………………………………………… 134
7. La nozione di dato personale penalmente rilevante ……………………………. 137
8. Continuità normativa o abolitio criminis? ……………………………………………….. 139
9. La restrizione del “penalmente rilevante” dopo il GDPR …………………….. 141
10. La diffusione occasionale di dati ………………………………………………………………. 144
11. La diffusione di dati in ambito giudiziario ………………………………………………. 146
12. Le nuove ipotesi di reato ……………………………………………………………………………. 150
13. L’archivio automatizzato ……………………………………………………………………………. 154
14. Il trattamento su “larga scala” …………………………………………………………………… 155
15. Le falsità al Garante e inosservanza dei suoi provvedimenti ……………… 159
16. Violazioni delle disposizioni in materia di controlli a distanza e indagini sulle opinioni dei lavoratori ………………………………………………………………… 162
17. La sentenza Lopez Ribalda …………………………………………………………………………. 168
18. I “controlli difensivi” …………………………………………………………………………………….. 171
19. Pene accessorie …………………………………………………………………………………………… 176
20. Le fattispecie penali previste dal d.lgs. n. 51/2018 ……………………………… 176
INDICE
VI
CAPITOLO 4 PROCESSO PENALE E PRIVACY
1. Nuove tecnologie e intelligenza artificiale ……………………………………………… 183
2. L’intelligenza artificiale ed il processo penale ……………………………………….. 186
2.1. La Carta etica europea per l’uso dell’Intelligenza artificiale nei
sistemi di giustizia penale ………………………………………………………………. 186
2.2. La disciplina normativa del processo decisionale automatizzato: l’art. 22 del GDPR ………………………………………………………………………… 198
2.3. L’art. 8 d.lgs. n. 51/2018 …………………………………………………………………. 202
2.4. L’applicazione dell’IA nel procedimento penale italiano …………. 204
2.5. Intelligenza artificiale e procedimento di prevenzione ……………. 207
2.6. IA, Forze dell’Ordine e diritto di difesa …………………………………………. 211
3. L’impatto delle nuove tecnologie sul processo penale ……………………….. 214
3.1. La Corte di Strasburgo …………………………………………………………………….. 214
3.2. Il sistema processuale italiano ………………………………………………………. 221
3.3. Il captatore informatico ………………………………………………………………….. 233
3.4. I tabulati ……………………………………………………………………………………………… 253
4. Indagini difensive e privacy…………………………………………………………………………. 271
4.1. Introduzione ……………………………………………………………………………………… 271
4.2. Il provvedimento n. 497/2018 del Garante per la privacy e i “dati sensibili” …………………………………………………………………………………… 273
4.3. La revisione dell’Autorizzazione Generale n. 6/2016 ………………. 274
4.4. La Delibera Garante privacy n. 512/2018 …………………………………… 275
4.5. L’impatto del GDPR ………………………………………………………………………….. 278
4.6. Le indagini difensive alla prova delle recenti novità normative in
tema di privacy…………………………………………………………………………………… 282
4.7. Investigazioni private e Corte EDU ……………………………………………….. 291
5. Violazione della privacy e utilizzabilità processuale …………………………….. 295
5.1. Rapporti tra normativa privacy e regole processuali ………………… 295
5.2. Il regime probatorio dei reati connessi all’emergenza Covid-19 . 298
5.3. L’app Immuni …………………………………………………………………………………….. 303
5.4. Il processo penale ai tempi del Covid-19 …………………………………….. 308
CAPITOLO 5 RAPPORTI TRA GDPR E D.LGS. N. 231/2001
1. Introduzione: un caso pratico …………………………………………………………………… 313
2. La predisposizione del modello organizzativo privacy …………………………. 316
3. Rischio e reati ……………………………………………………………………………………………….. 321
4. Reati privacy e reati informatici ………………………………………………………………… 323
5. Reati privacy in forma associativa …………………………………………………………….. 327
6. Riciclaggio e reati in tema di privacy ………………………………………………………… 330
INDICE
VII
7. L’adeguamento del modello organizzativo ……………………………………………. 334
8. Ulteriori punti di contatto: il whistleblowing …………………………………………… 336
9. Necessità di evitare duplicazioni e coordinamento pubblico/privato . 342
10. Conclusioni: la tutela dei dati personali ai tempi del Coronavirus ……… 344
Indice analitico……………………………………………………………………………………………………….. 351

Informazioni aggiuntive

Autore

Editore

Edizione

Pagine

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “PRIVACY La tutela penale dei dati personali”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.