Benvenuti su LibreriaPirola.it !
Chiamaci 055.2396320
In offerta!

Proprietà intellettuale, diritto industriale e information technology

45,00 42,75

La tutela della creatività nel «mercato unico digitale». Aggiornato alle novità sul brevetto dell’Unione europea e all’emergenza Covid-19.
Clicca qui per vedere il video della presentazione

Descrizione

La prima sezione del volume si occupa di come i più recenti progressi tecnologici abbiano condizionato la protezione delle opere dell’ingegno, costantemente messa in difficoltà dall’affermazione di strumenti capaci di replicare e diffondere il frutto della creatività umana.
In particolare nel corso del lockdown causato dalla recente emergenza sanitaria, la comunicazione e la condivisione non autorizzate di materiali tutelati è divenuta prassi costante. Viene anche offerta una serie di indicazioni sulla disciplina del web e delle comunicazioni elettroniche.
La seconda sezione del testo permette di acquisire una panoramica esaustiva della disciplina dei diritti d’autore, affrontando questioni di attualità, quali la protezione dell’opera di ingegno in rete, i rapporti tra social network e diritto d’autore, la responsabilità degli Internet Service Provider, il riconoscimento di nuovi dritti (come il diritto all’oblio). Le questioni vengono esaminate anche grazie alla soluzione di casi pratici e all¿analisi dei provvedimenti giurisprudenziali nazionali ed europei.
La terza sezione si occupa dei segni distintivi, grazie all’approfondimento della disciplina dei tre segni tipici disciplinati direttamente dal codice della proprietà industriale e dal codice civile: il marchio, la ditta e l’insegna.
Si offre ampio spazio anche agli altri segni utilizzati in ambito commerciale grazie all’affermazione del c.d. «mercato unico digitale» e agli strumenti della società dell’informazione. Infatti, in rete è possibile reperire strumenti, quali i nomi a dominio o i titoli delle pagine dei c.d. social media, in grado di contrassegnare la presenza dell’imprenditore che opera servendosi dei nuovi mezzi di comunicazione.
La quarta parte dell’opera si occupa delle principali questioni connesse alle invenzioni industriali e a i modelli di utilità, affrontando anche le novità legate al brevetto dell’Unione europea (non ancora operativo) e le difficoltà emerse nella protezione dei programmi per elaboratore e delle biotecnologie tramite lo strumento brevettuale.
La quinta sezione è un’utile raccolta di aspetti operativi riferiti alla protezione della proprietà intellettuale e industriale.

Informazioni aggiuntive

Autore

Editore

Edizione

Pagine

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Proprietà intellettuale, diritto industriale e information technology”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare…

Privacy Policy Cookie Policy Termini e Condizioni